Parole amiche

venerdì, febbraio 20th, 2015 @ 3:52PM

“A piccoli passi verso la lettura e la scrittura”, un quaderno operativo di supporto agli insegnanti delle prime classi della Scuola Primaria per la preparazione di percorsi didattici efficaci per combattere il fenomeno in costante aumento della dislessia. 

paroleamiche

Sul finire dello scorso millennio il tema relativo ai disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) della letto-scrittura dei bambini in età scolare, ha iniziato ad essere oggetto di confronto da parte delle istituzioni pubbliche e soggetti privati, i quali hanno cominciato ad aggregare gli sforzi per mettere a punto percorsi mirati e adeguati atti a consolidare lo stadio alfabetico e ridurre gli errori fonologici. L’obiettivo che ci si prefiggeva era di facilitare una sicura acquisizione della letto-scrittura a tutta la neo popolazione scolastica.

Il concomitante desiderio dei Comuni di Poviglio e Brescello, dell’Istituto Comprensivo di Poviglio e Brescello, della Neuropsichiatria Infantile del Distretto socio-sanitario di Guastalla, di alcune logopediste, di individuare un percorso educativo con proposte facilitanti per tutti gli alunni approdò ad un primo risultato nel 2008, quando si giunse alla pubblicazione di “Parole senza lettere”, testo presentato in un apposito Convegno nell’ottobre 2008.

Questo obiettivo venne conseguito dopo che nel 2004 il MIUR, con nota del 5 ottobre, aveva indicato ai Docenti e Dirigenti Scolastici le linee operative per la gestione di classi di alunni con DSA, oltre a prevedere l’impiego di strumenti compensativi e misure dispensative.

Sotto il profilo normativo, hanno fatto seguito la legge 170/2010 e le “Linee guida per il diritto allo Studio degli alunni con DSA”, del luglio 2011. Il coordinamento dei docenti dell’Istituto Comprensivo di Poviglio e Brescello e la volontà unanime degli altri soggetti coinvolti, unito alla consapevolezza ed alla professionalità maturate negli anni su una nuova impostazione didattica dell’apprendimento della lingua scritta italiana, ha fatto gradualmente approdare a metodologie didattiche innovative che si sarebbero rivelate di grande aiuto nella individuazione e soluzione delle difficoltà nella letto-scrittura. La collaborazione di tutti i soggetti evocati ha quindi permesso di giungere alla redazione del quaderno operativo “Parole amiche”, che è strumento di supporto agli insegnanti delle prime classi della Scuola Primaria per la preparazione di percorsi didattici efficaci. La sua pubblicazione è stata resa possibile per l’aiuto che Comuni, privati, associazioni hanno saputo fornire e ciò ha consentito che il quaderno sia stato ufficialmente presentato nell’Aula Magna dell’Università di Reggio e Modena l’8 maggio 2014.

Il Lions Club Sant’Ilario d’Enza, oltre ad aver contribuito alla pubblicazione del “Quaderno”, lo ha reso fruibile ad alcuni Istituti Comprensivi della sua zona di riferimento sin dall’inizio del corrente anno scolastico. Si è poi messo a disposizione degli Officer Distrettuali incaricati per la Dislessia per una riflessione sulla opportunità di diffondere il “Quaderno” all’interno del Distretto, oltre a valutare come renderlo disponibile a tutti gli Istituti Comprensivi della sua zona di riferimento per il prossimo anno scolastico 2015-2016.

Posted by
Categories: Mondo Lions, Notizie